cose di web

L’elenco di luoghi del web che segue non è solo una lista, ma anche una cronologia (inversa) della mia evoluzione come disegnatore digitale e autore nel web.
Guardando indietro, alle cose più vecchie, provo un mix di vergogna e tenerezza per me stesso e il mio segno goffo e ingenuo. Anche orgoglio per non aver cancellato tutto, però.


Ho un blog nel blog (?) di news il Post.it
e ci metto su delle vignette o storie verticali a tema satirico.
È molto divertente, per me. Gran parte della mia produzione web, ultimamente trova luogo qui.

Nel mio album di facebook c’è un sacco di vignette abbastanza eterogenee.
All’inizio le mettevo lì tanto per. Poi arrivò la proposta di pubblicarle nel Post.it
Ogni tanto butto ancora su fb qualche vigna che riguarda i cazzi miei.
E questo anche su twitter.

Con due amici di web, Antonio Sofi e Flaviano Armentaro, mettemmo su un blog/laboratorio per sperimentare il fumetto web verticale: Coreingrapho.com. Parteciparono in molti e molto bravi. Oggi quest’esperienza è conclusa, ma restano belle storie.
Qui le mie.

Mauro Biani e carlo Gubitosa m’hanno ospitato vigne satiriche nel loro blog de communisti satirici, Mamma.am.
Qui le mie.

Il primo blog multiautore a chiedermi di ospitare vigne satiriche è stato il mitico Macchianera.net, di Gianluca Neri. La mia casuale carriera di improprio autore satirico nasce da lì.
Qui le mie vigne su Macchianera.
 
Quando aprii il mio tumblr, stimolato dal solito Antonio Sofi, con cui il sodalizio ormai era cementato da precedenti collaborazioni e affinità, lo utilizzai (il tumblr) subito in modo anomalo, ovvero non per rimbalzare contenuto web, ma per proporre mie vignette realizzate ad hoc. Funzionò molto, aldilà del mio intento che era esclusivamente ricreativo.

A. S. è stato il primo (e l’ultimo) a propormi di realizzare fumetto web remunerato (!!!), per Apogeonline.com.
E fu un bel fare, un bel progetto a cui partecipavano molti altri bravi autori.
Queste le mie 4 storie per Apogeonline Bit Comics.

Sempre il Sofi un giorno mi contatta e mi chiede se voglio mettere qualcosa nel suo blog, che aveva più accessi del Vaticano nel giubileo. Dissi sì, ma non per gola di visibilità, mi gratificava l’invito, così, per mostrarmi all’altezza, gli proposi quattro storie scemissime e surreali su un killer che crepava a ogni missione.
Sorprendentemente le pubblicò.

L’amico Max Olla aveva visto online delle mie strippette con protagoniste delle mosche (ne parlo dopo). Mi chiese di realizzare qualcosa per il suo blog balloons. Realizzai delle tavole che erano il backstage della strip delle moschine. Eccole qui.

Avevo il mio blog canemucca.com (ne parlo a seguire) da pochissimo. Mi piaceva l’idea di poter aprire blog a piacimento, senza presentare prima una DIA al comune. Quindi, quando mi venne voglia di realizzare una strip classica su delle mosche, omaggio alle formiche di Johnny Hart, ne aprii uno sotto lo pseudonimo di Chris Osmoz e iniziai a postarne.
Eccolo qui.

All’inizio, fine marzo 2007, aprii canemucca.blogspot.com. Poi trasferito su canemuccca.com.
Da quel giorno la mia vita cambiò notevolmente.

2 risposte a cose di web

  1. Edo scrive:

    Semplicemente complimenti.
    E’ difficile seguire la tua produzione sui diversi siti, ma ora che sei su ilpost.it ho il piacere di seguire il tuo feed rss con Google Reader e non perdermene nemmeno una.
    Non sempre è detto si debba essere d’accordo sul concetto espresso, ma penso tu sia davvero unico nel come rappresenti il tuo pensiero.
    La tua ironia, chiamiamola a volte satira, è qualcosa di geniale e semplicemente invidiabile.
    Sì, direi invidiabile.
    Tutto questo per rinnovare i miei complimenti e soprattutto invitarti a continuare in questo modo.
    Ciao,
    Edo

  2. Maria scrive:

    Davvero geniale. Divertenti le vignette. Bella l’idea di lanciarsi nel web. Ho anch’io un blog ironco-paradossale dove ci si rende conto che il paradosso fa parte della nostra vita e ci si convive felici e contenti con poco stupore della gran parte delle persone. E’ bene continuare ad evidenziare i disastri della nostra società con qualsiasi mezzo.
    Buona fortuna per il tuo lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *