Marzo 2011: piccolo zoo di carta

Ci sono luoghi, ambienti, in cui dal primo contatto m’è capitato di dire: questa è Casa. Può essere accaduto in una città in cui non ero mai stato prima, o con una compagnìa di persone mai frequentate in precedenza, o in un autogrill in una sosta notturna. Senza una ragione evidente avverto un limpido clack interiore. Non qualcosa che s’incastra, ma qualcosa che torna a posto.
Questa sensazione non l’ho mai avuta quando mi son visto pubblicato su quelle due riviste di fumetto che m’hanno onorato, né in quelle due fiere del fumetto a cui ho partecipato come autore. Sia chiaro: non mi sentivo al posto giusto per difetto mio. M’è sempre sembrato di rubare un po’.
Vacci a discutere con le sensazioni.

A marzo torno a vedermi pubblicato su Animals, con piacere. Questa rivista è un pezzetto di cuore e causa di malumore, insieme, fin dalla sua nascita. Fui esortato dal direttore a proporre storie fin da subito, ma, come detto, il mio sentirmi estraneo, o meglio: clandestino nella nazione fumetto, m’ha sempre nuociuto in tranquillità giungendo ad allontanarmi definitivamente da questa pubblicazione per diverso tempo fino ad oggi.

Particolare da "Contatti alieni" pubblicato sul prossimo Animals in uscita a marzo 2011

La storia che uscirà su Animals è breve: sette tavole, ma scritte tutti i righi.
È un racconto che quando l’ho finito mi son sentito soddisfatto, e questo succede spesso, e mi son sentito soddisfatto anche quando l’ho riletto due giorni dopo, e questo non accade spesso.
Significa.

Sempre a marzo, con ritardo fuori scala, ritorna per la quarta volta la Casa che mi son costruito su misura e che ho popolato con le persone che mi fanno stare bene: il Canemucco (n°4).
L’attrito incandescente tra sogno e realtà editoriale ci rallenta, ma non ci ferma, né ci fiacca: gli autori ci sono, io ci sono, l’editore c’è, in lacrime ma c’è, tutto il resto è noia : )
In questo numero gran pienone, manca praticamente nessuno e addirittura diverse new entries. Maggiori dettagli a venire sul sito. O a sorpresa in fumetteria.

Vignetta sulla quarta di copertina de il Canemucco n°4 in uscita a marzo 2011.

Altro in pentola? Sì, ma son geloso della cottura.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Marzo 2011: piccolo zoo di carta

  1. iolanz scrive:

    E ALLOR SI ASPETTA AFFAMATI!
    w mak.

  2. Pingback: Canemucco – Contatti alieni, Makkox su Animals

  3. marcovaldo2011 scrive:

    ebbbravo makkox!
    daje!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *